Indietro
1920x580

Difficoltà visive per 43 italiani su 100

L’importanza di un check up visivo al rientro dalle vacanze

Dalle miopie lievi alle più elevate, i problemi agli occhi riguardano 43 italiani su 100 e quasi il 18% ha meno di 15 anni. Questa è la fotografia che riporta il Ministero della Salute all'interno della relazione sulla prevenzione dell’ipovisione e cecità. Un dato significativo da non sottovalutare, per questo  un check up visivo al proprio rientro è consigliabile

L’invito è quello di aggiungere una casella, nella lista delle cose da fare, che preveda una visita nelle 2 o 3 settimane successive al ritorno a scuola o a lavoro. Questo periodo di tempo consente di accorgersi se sono presenti eventuali difficoltà visive o sintomi di affaticamento non percepiti durante i mesi estivi. Ad esempio, questo può accadere nel momento in cui non si riesce a vedere bene, da una certa distanza, la lavagna di scuola e il quaderno dei compiti per i più piccoli. Mentre per i più grandi si potrebbero avere fastidi di diverso tipo, dal bruciore alla secchezza oculare, dall’emicrania fino alla più evidente difficoltà a mettere a fuoco i contenuti sullo schermo del personal computer o mentre si legge un documento o il proprio smartphone.

Zeiss consiglia di non trascurare mai questi sintomi che, anche se passeggeri, meritano attenzione.

Eventi

Sogni degli italiani

Vince il desiderio di mete lontane

Gli orologi derivati dai semi di ricino e dal mais

Sostenibili e idonei ad aiutarti in outdoor, come una bussola!