Indietro
1920x580

Che scarpa da trekking scegliere?

Ecco il vademecum di Salomon

Camminare sicuri, comodi, con i piedi asciutti. La scarpa va valutata tenendo in considerazione il tipo di terreno e la propria esperienza. Come ci illustra Salomon nel suo bellissimo vademecum, vi sono  sentieri semplici, come fondo valle, pianura o ampi spazi aperti di altro tipo. La superficie di questo terreno è stabile e uniforme, con alcuni leggeri dislivelli.

Ci sono poi sentieri irregolari: questo terreno tecnico è tipico della montagna o degli ambienti collinari. Bisogna fare attenzione a rocce, radici e fango. Gradini, sentieri in pendenza e terreni scoscesi metteranno a dura prova gambe e caviglie.

Poi, ci sono i fuori sentiero: il terreno è irregolare, spesso instabile con presenza di pietre smosse e con sentieri solitamente non segnalati. Questo tipo di terreno richiede estrema concentrazione per muoversi in modo efficiente. Magari è necessario dover superare ostacoli, attraversare corsi d’acqua e aiutarti con le mani per alcuni tratti. Un terreno dove intraprendere vere e proprie avventure!

Su sentieri semplici, una scarpa flessibile favorisce il naturale movimento del piede. Se leggera, sarà anche comoda da indossare e ridurrà la sensazione di fatica. L'ammortizzazione è un ulteriore comfort, ma è meno importante che in una scarpa da trail running.

Più è tecnico il terreno, più la suola della scarpa dovrebbe essere rigida per assicurare maggiore stabilità. Una scarpa più alta protegge e sostiene la caviglia. Rinforzi (punta in gomma, protezione del tallone, protezione laterale e del collo del piede ecc.) e una suola più spessa, aumentano la durata delle tue scarpe da trekking, ma le rendono più pesanti. 

In caso di clima secco o temperature elevate, una scarpa in Gore Tex può creare troppo calore e quindi eccessiva sudorazione. Non è per forza necessario optare per una membrana impermeabile. Una scarpa in pelle è una buona alternativa, nonostante sia più pesante, perché offre protezione e traspirabilità allo stesso tempo.

Se si deve portare una tenda, un fornellino e del cibo, bisognerebbe optare per scarpe più robuste per avere una stabilità extra. Una scarpa alta garantirà un supporto extra in caso di caviglie deboli o se il terreno è tecnico.

Ecco qui alcuni modelli rispondenti alle varie esigenze. Da Game 7 Athletics

game 7 athletics

Eventi

Sogni degli italiani

Vince il desiderio di mete lontane

Gli orologi derivati dai semi di ricino e dal mais

Sostenibili e idonei ad aiutarti in outdoor, come una bussola!